Nazionale greca: il “campanello” di Idudi ai giocatori… – Sportdog.gr – Notizie sportive | Notizia

Dimitris Itoudis parla degli elementi che hanno regalato alla Nazionale la vittoria contro l’Italia e di cosa deve migliorare visto il proseguimento di Eurobasket.

Nazionale Greca: Dimitris Itoudis racconta i progressi che la Nazionale ha mostrato nelle partite giocate finora, parlando dopo la vittoria sull’Italia.

Il tecnico federale ha fatto riferimento al fatto che la squadra era “legata” e ha mostrato competitività, ma ha sottolineato che doveva mostrare più intelligenza.

Abbiamo altre tre buone squadre nel girone. Abbiamo avuto qualche giorno per aprire un po’ la rotazione, Papagiannis è tornato, K. Antetokounmpo aveva bisogno di qualcosa in più ma ha fatto davvero bene. Nessuno ha voluto chiudere la partita alla fine, ma l’Italia ha giocato davvero duramente. Abbiamo cercato di giocare in modo difensivo con i turni dall’inizio per controllare la propria creazione ed esecuzione. Questo crea alcuni problemi nel rimbalzo. Nel tempo, abbiamo creato fiducia e siamo entrati nel quarto trimestre con margini sicuri. Alla fine forse ci siamo rilassati e dobbiamo vedere come garantire la grande differenza che abbiamo costruito“, ha raccontato alla telecamera ERT della partita contro l’Italia.

Inoltre, si è scusato per la penalità tecnica ricevuta: “Voglio scusarmi per il rigore tecnico, era chiaro che la palla era nostra ma non avrei dovuto ricevere un rigore tecnico. Non giochiamo da soli, gli avversari non ci diranno ‘quanto sei gentile qui, forza’».

A proposito del lavoro di squadra che costruisce il tutto, ha detto: “E’ chiaro che la squadra ha Giannis che riesce a catturare l’attenzione della difesa, ma questo non significa che ci siano ottimi compagni di squadra. Giannis non ha giocato più di 30 minuti. Questa è una prova di squadra. Anche Larentzakis, entrato in campo per sette minuti e mezzo, è stato il catalizzatore dell’energia che ha prodotto e dei tiri che ha realizzato.

Ci stiamo avvicinando ad essere una squadra combattiva e competitiva. Siamo combattenti, è quello che facciamo, ma dobbiamo anche essere un po’ più intelligenti. La squadra ha giocatori intelligenti, molto intelligenti e perspicaci, ma dobbiamo essere più intelligenti in generale.

Sono sicuro che Papagiannis giocherà di più nella prossima partita e anche K. Antetokounmpo entrerà lentamente in campo. Ovviamente anche io sono felice. Stiamo lottando, ma siamo ancora all’inizio. Siamo in un grande torneo. Ringraziamo le persone che sono qui, le sentiamo e si sentono molto”.

greco – italiano | D. Itoudis: “Scusate il rigore tecnico, ma la palla è nostra”” itemprop=”name” />




Segui sportdog.gr su Google News e sii il primo a sapere tutto Notizie sportive

Vedi tutto Notizie sportive dalla Grecia e dal mondo, su sportdog.gr

COMMENTA QUELLO

Benigna Rosiello

"Fanatico dei viaggi. Creatore. Pioniere di Bacon. Malvagio piantagrane. Specialista di zombi. Impenitente esperto di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.