La Corte dei conti dell’UE denuncia la massiccia frode con i fondi agricoli

Per anni la Commissione Ue ha cercato di controllare le frodi con i sussidi. La Corte dei conti europea sottolinea ancora una volta che le autorità devono intensificare i loro sforzi, in particolare con le politiche agricole multimiliardarie dell’UE.

Secondo il DPA, la Corte dei conti ha annunciato lunedì che i regolamenti di spesa nel settore agricolo sono particolarmente vulnerabili alle frodi. Ha raccomandato un migliore monitoraggio delle misure nazionali antifrode, linee guida più concrete e la promozione dell’uso delle nuove tecnologie per prevenire e individuare meglio le frodi.

Secondo la propria dichiarazione, la Corte dei conti ha esaminato quasi 700 pagamenti agricoli dell’UE tra il 2018 e il 2020. Sono stati riscontrati errori in più di 100 casi. “In quei 17 casi, la Corte sospettava che la colpa potesse essere correlata a una frode”, ha affermato.

Esempi di frode

In generale, più complesse sono le regole, più sono vulnerabili alle frodi. Secondo i risultati dell’Ufficio europeo per la lotta antifrode e delle autorità nazionali, i territori con proprietà poco chiara sono tra i più vulnerabili. A volte la terra viene acquistata solo per ricevere pagamenti diretti senza alcuna agricoltura.

Soprattutto nel caso dei pascoli e dell’agricoltura di montagna, è difficile verificare se si sia effettivamente verificato un allevamento di bestiame. C’è anche la falsificazione di documenti e altre truffe mirate per i sussidi.

In un caso, un agricoltore ha ricevuto 17.000 euro come sostegno per l’acquisto di bestiame. Aveva venduto gli animali a suo padre e li aveva riacquistati due giorni dopo. Gli animali vivono nella stessa stalla, quindi non ci sono spostamenti di bestiame, né variazione del numero di animali.

In Italia sono stati segnalati casi di tentativi di ottenere sussidi per terreni confiscati nella lotta alla criminalità organizzata. Anche le persone che sono “sottoposte a misure antimafia” chiedono fondi.

Basilio Montalto

"Appassionato di cibo. Appassionato di birra. Ninja di Internet. Praticante di musica. Appassionato guru di Twitter. Scrittore per tutta la vita. Baconaholic."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.