Italia: 1.500 migranti soccorsi nel Mediterraneo ancora in mare, in attesa che i porti li ricevano

659 persone erano a Geo Barents MSF, 387 a Ocean Viking SOS Méditerranée e 438 a SeaWatch3

Quasi 1.500 migranti salvati nel tentativo di raggiungere l’Europa navigando attraverso il Mediterraneo oggi sperano di sbarcare presto nei porti, affermano le organizzazioni non governative.

659 persone erano a bordo della MSF Geo Barents, 387 della SOS Méditerranée Ocean Viking e 438 della nave SeaWatch3 dell’organizzazione SeaWatch.

SeaWatch ha annunciato questa sera che le autorità italiane hanno consentito alla sua nave di avvicinarsi al porto di Taranto, sulla “calcagna” degli “stivali italiani”.

“Che sollievo, ma anche preoccupazione: ci aspettano due giorni di viaggio, il che significa ulteriore sofferenza per coloro che hanno sofferto così tanto”, ha detto tristemente la Ong in un messaggio su Twitter.

Migliaia di migranti sono arrivati ​​nelle ultime settimane alle isole italiane di Lampedusa e della Sicilia, su barche improvvisate o da pesca, spesso naufragate o addirittura soccorse in mare dalle ong o dalla guardia costiera italiana.

Dal 1° gennaio sono arrivate in Italia via mare 38.778 persone, rispetto alle 27.771 dello stesso periodo del 2021 e alle 12.999 del 2020, secondo il ministero dell’Interno italiano.

Fonte: RES-EMP

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.