Matteo Renzi sotto processo per corruzione e finanziamento illecito – CITTADINO

Procura Firenze Citare in giudizio il processo all’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi di centrosinistra con l’accusa di corruzione, influenze illecite e finanziamento illecito di partiti.

Questo caso riguarda la cultura Fondazione Apertaco-creato con alcuni colleghi dall’ex Presidente del Consiglio italiano e dal suo ex segretario Partito Democratico.

Secondo i pubblici ministeri, la Open Foundation, infatti, “dal 2012 al 2018 ha agito come estensione del meccanismo dei partitiE, “in violazione della legge sul finanziamento dei partiti”, avrebbe ricevuto circa 3,5 miliardi di euro. questo importo, ha detto l’investigatoreutilizzato anche per rafforzare le correnti interne del partito”DemocraticoChi sostiene Renzi.

I pm hanno chiesto il processo anche all’ex ministro Renzi e stretto collaboratore di Maria Elena Boski, all’ex segretario del Secondo Partito Democratico Luca Lotti, all’ex presidente Open e avvocato Alberto Bianchi, e agli uomini d’affari. Marco Carai.

Secondo la Procura di Firenze, le principali società sospettate di finanziare la Open Foundation sono imprese edili Toto Costruzioni e Immobil GreenBritish American Tobacco Italia e t aziendacampo della biologia molecolare irbm spa. Secondo la stampa italiana, i pm fiorentini ritengono che, tramite Luca Loti, diverse società finanziate dalla Fondazione Renzi abbiano chiesto la promozione delle proprie attività imprenditoriali.

L’elemento che definisce l’intera vicenda è il carattere preciso di Open. La giustizia deve decidere se si tratta davvero di un’istituzione culturale (che prevede una maggiore “libertà” nella gestione dei vari fondi) o – come sottolinea ufficio del pubblico ministero – “succursale” del Partito Democratico di centrosinistra. In questo caso, gli attuali controlli e regolamenti finanziari sono molto più severi.

Matteo Renzi, da parte sua, ha risposto così pubblico ministero “Hanno usato il metodo scandaloso”. Lo ha mostrato a uno di questi pubblici ministeri investigativi “Le sanzioni sono state imposte dal Consiglio superiore della magistratura italiana per le molestie sessuali”, mentre “altri sono stati accusatidai carabinieri che ha cercato di snaturare le prove all’ufficio di un dirigente di banca suicidato.” L’ex presidente del Consiglio italiano, allo stesso tempo, ha deciso di intentare una causa contro i pubblici ministeri, per abuso di diritto.

Nel frattempo, parte della stampa italiana pubblicata oggi una lettera del padre dell’ex Presidente del Consiglio, da Tiziano Renzi, dove -tra l’altro – rimproverava il figlio per i suoi legami politici e per chi erano i suoi più stretti collaboratori.

Ticiano Renzi, processato per truffa fallimentare, in questa lettera (scritta nel 2017) sottolinea che l’ex dirigente finanziario del Pd, Francesco Bonifaci, L’ex ministro delle Relazioni parlamentari Maria Elena Boski e l’ex presidente dell’Open, Alberto Bianchi, ha partecipato alla “Gang of Murgoliks” e che “hanno cercato di sfruttare, senza vergogna, il loro stretto rapporto con l’ex presidente del Consiglio d’Italia.

Fonte: -ΜΠΕ

Afghanistan: bambino di 9 anni intrappolato in pozzo da due giorni – Operazione di soccorso in corso (video)

Tel Aviv non pone condizioni ad Ankara per migliorare le relazioni

Benigna Rosiello

"Fanatico dei viaggi. Creatore. Pioniere di Bacon. Malvagio piantagrane. Specialista di zombi. Impenitente esperto di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.