La Slovacchia e la Repubblica Ceca sosterranno il divieto alle importazioni di petrolio russo, ma solo tra tre anni

Le truppe russe si sono infiltrate nell’acciaieria Azovstal, l’ultima roccaforte dell’Ucraina a Mariupol, che ora viene combattuta duramente, ha scritto oggi il giornale della verità ucraino sul suo sito web, citando fonti anonime. Il sindaco di Mariupol ha parlato oggi anche in televisione della dura battaglia per le acciaierie.

L’offensiva russa è iniziata martedì sera dopo la parziale evacuazione dei civili dall’acciaieria, oggi la Russia ha fatto irruzione nell’area dell’acciaieria, che in precedenza era stata bombardata e bombardata. “Ad Azovstali sono in corso pesanti combattimenti. Non c’è alcun collegamento con l’esercito ucraino”, si legge nella lettera.

Soldati e civili ucraini che non sono stati evacuati utilizzano il rifugio sotterraneo di un’acciaieria. Molti soldati sono rimasti feriti.

Il sindaco Vadym Bojchenko ha anche informato della feroce battaglia per le acciaierie di oggi. “I nostri bambini coraggiosi hanno difeso questo forte, ma è stato molto difficile per loro perché (la Russia) ha bombardato l’artiglieria con artiglieria pesante, carri armati e navi e hanno bombardato dagli aerei”, ha detto il sindaco alla televisione ucraina. Centinaia di civili, tra cui più di 30 bambini, sono ancora all’acciaieria. “Purtroppo oggi la connessione è fallita, quindi non sappiamo cosa sia successo, se fossero al sicuro o meno. C’è stata una connessione ieri, oggi non posso commentare nulla”, ha aggiunto il sindaco, secondo Interfax-Ucraina agenzia.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.