Italia: una tempesta economica di taglie per il nuovo governo

Se suo fratello Italia sotto la presidenza di Giorgia Meloni ha infatti preso in mano le redini del governo italiano dopo le elezioni di domenica, presto avranno un quadro completo, ma anche inquietante, della situazione economica del Paese. Il governo Draghi uscente dovrebbe pubblicare a pochi giorni dal voto nuove previsioni su crescita, debito e deficit di bilancio.

Secondo fonti citate da Bloomberg, l’economia italiana dovrebbe crescere a un tasso di appena l’1% nel 2023, molto al di sotto del 2,4% previsto nelle previsioni di aprile. La bassa crescita influirà anche sul disavanzo previsto, che ovviamente costituirà generalmente una grande sfida per il nuovo governo. Tuttavia, alcuni analisti prevedono una performance ancora peggiore per il 2023, con un sondaggio Bloomberg di economisti che prevede una crescita di appena lo 0,4% nel 2023 dopo il 3,3% di quest’anno.

Mario Draghi e il ministro delle finanze del suo vicino, Daniele Franco, hanno recentemente affermato che l’Italia potrebbe evitare una contrazione. Il primo ministro ha anche sottolineato che l’aumento delle imposte sul reddito, trainato in parte dall’inflazione, ha dato una piccola spinta alle casse della nazione.

Questo può dare al nuovo governo un po’ di respiro, ma deve affrontare un panorama economico difficile in un clima di grande incertezza. L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, l’aumento dei prezzi dell’energia, l’aumento dell’inflazione e l’aumento dei tassi di interesse hanno messo sotto pressione la crescita. E se l’infausta previsione si avverasse, si prevede che ci sarà meno spazio fiscale per gli interventi a sostegno delle famiglie e delle imprese che affrontano l’attuale crisi. Finora il governo italiano ha investito circa 66 miliardi di euro per proteggere l’economia, potendo teoricamente utilizzare ulteriore inflazione da debito.

Giorgia Meloni ha promesso di controllare la tesoreria del Paese, ma anche di proteggere l’Italia da una crisi energetica. Questo equilibrio sarà difficile da raggiungere poiché i costi continuano ad aumentare e le variazioni di prezzo sembrano infinite.

Anche una proroga a dicembre delle agevolazioni fiscali per le imprese energivore richiederebbe quasi 5 miliardi di euro, secondo fonti citate da Bloomberg. Presto potrebbero essere necessari circa 30 miliardi di euro solo per mantenere la spesa ai livelli attuali, mentre gli impegni elettorali dei politici potrebbero aumentare tale importo.

Il clima particolare delle elezioni insieme all’uscita di un progetto di bilancio da approvare a fine anno è uno dei motivi per cui l’Italia solitamente evita le elezioni in questo periodo dell’anno.

moneyreview.gr con informazioni da Bloomberg

Leggi anche:

Eurobank: l’economia italiana è stata stagnante negli ultimi 20 anni – Come si confronta con la Grecia?

Italia: Approvate anche nuove misure di sostegno da 17 miliardi di euro

L’addio di Draghi: l’unione europea contro Putin è fragile


Segui Money Reviews su Google News

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *