Attacco con liquidi a Messina: dirigente ospedaliero per le condizioni di una donna di 49 anni

La madre di Aliferi ha sottolineato che questa è una donna molto forte.

“Questo è un incidente molto grave in termini di salute dello sviluppo nel suo occhio destro. Aveva ustioni chimiche di terzo-quarto grado. La situazione era molto grave ai suoi occhi. C’è il rischio di perdere la vista”. dichiarare di ERT Eleni Aliferi, direttrice dell’ospedale di Kalamata dove è in cura 49 anni donna caduta vittima di un attacco chimico dal suo ex marito.

La signora Aliferi ha rivelato di essere attualmente in cura con farmaci. “Ci vorranno settimane di follow-up per vedere se migliora o meno” ha detto il direttore dell’ospedale di Kalamata, che ha rivelato di non avere altri problemi, a parte le specifiche ustioni.

Come la signora Aliferi aveva mostrato dalla sua conversazione con lei, quella era una donna molto forte. “Nonostante lo shock che ha subito, mi dà l’impressione di essere forte e questa forza lo aiuterà nella difficile strada che lo attende”.

Commentando l’atroce episodio di violenza, la signora Aliferi ha dichiarato alla madre dei tanti bambini che tutti il personale ospedaliero sotto shock.

“Oltre al supporto farmaceutico, forniamo anche supporto psicologico e se avesse bisogno di altro gli saremo vicini” disse la signora Aliferi.

La povera donna è arrivata al lavasecco dove lavora intorno alle 4 del mattino di un mercoledì e mentre stava per aprire, l’uomo mascherato ha inizialmente cercato di immobilizzarla e le ha coperto il viso con un panno. Poi, dopo che non è riuscito a immobilizzarlo, ha gettato il liquido che avrebbe potuto trasportare nella bottiglia ed è scappato.

La donna di 49 anni, madre di sei figli, è stata portata al Kalamata General Hospital, dove è tuttora ricoverata con gravi ustioni a un occhio presso la clinica oculistica.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.