Antonis Sykaris: I corpi dei nuovi scalatori sono stati evacuati dopo un mese

Dopo un mese intero, il corpo dello scalatore greco Antonis Sykarische morì il 12 aprile a Monte Daoulagiri in Himalaya, disegnato.

QUELLO l’ultima spedizione alpinistica è iniziata il 9 maggio riuscì a raccogliere e trasportare il suo corpo in sicurezza. “Il prossimo passo è il trasporto aereo dei corpi in Nepal, quindi inizierà il processo di rimpatrio, che si stima richiederà dalle 2 alle 3 settimane”, si legge in un annuncio pubblicato sulla pagina Facebook di Antonis Sykaris, che sostiene. parenti.

Antonis Sykaris: Annuncio del successo del recupero del corpo

“Dopo un mese pieno di sforzi e frustrazioni, l’ultima missione di alpinismo sherpa iniziata dal campo base il 9 maggio, è finalmente riuscita a raccogliere e trasportare il corpo di Antonis in sicurezza al campo base di Dhaulagiri.

Il prossimo passo è volare a Kathmandu, in Nepal.

Ci auguriamo che nelle prossime 48 ore le condizioni meteorologiche favoriscano il viaggio in elicottero al campo base, dato che oggi il primo tentativo di trasporto aereo è fallito.

“Una volta completato questo passaggio, inizierà il rimpatrio dei resti a Kathmandu, che si stima richiederà 2-3 settimane”.

Antonis Sykaris: chi è lo scalatore morto sul monte Daulagiri in Nepal

QUELLO Antonis Sykaris nato nel maggio 1962. Nel 1976 ha fondato l’omonima catena di negozi di materiale elettrico “SYKARIS”, con 28 punti vendita, 400 dipendenti e un fatturato annuo di 60 milioni di euro, di cui fino al 2006 ne è rimasta titolare. Dal 2006 è Amministratore Delegato di ALPI SA, con attività – Immobiliare, Magazzino Indipendente, Residenza per Studenti, Produzione Energia. Dal 1991 è membro della SEO Greek Mountaineering Association e della EOOA Hellenic Mountaineering and Climbing Federation.

È un atleta della società leader Marmot, Marmot Mountain Europe, membro del Team Garmin Grecia, membro del Team 100 Mentors e del Consiglio di amministrazione dell’AEEAP Blue Cedar. È un relatore ispiratore-motivante in aziende, università, eventi e Tedx, nonché ambasciatore di buona volontà per la scuola Avgouleas Linardatou.

È l’unico greco ad aver scalato 5 delle 14 vette ottagonali del progetto del Grande Slam:

  • Everest 8.848 m
  • Kangchenjunga 8.586 m
  • Manaslù 8.163 m
  • Lhotse 8.516 m
  • Annapurna 8.091 m
  • i miei 5 picchi 8.000 m
  • Ha partecipato come unico greco alla missione invernale internazionale 2020/21 al K2, 8.611 m (7.450 m)

Antonis Sykaris: È riuscito a scalare 169 vette oltreoceano

Antonis Sykaris ha scalato con successo 169 vette all’estero, effettuato 65 missioni alpinistiche in 18 paesi (Albania, Argentina, Francia, Georgia, Svizzera, Tibet, Iran, Italia, Canada, Kenya, Cina, Kirghizistan, Marocco, Nepal, Perù, Russia, Tanzania .Montagne: Alpi, Ande, Himalaya, Karakorum, Montagne Rocciose canadesi, Pamir) per godersi il momento all’infinito in alta quota.

“Quando ami qualcosa e ti dedichi ad essa, la dedizione ti darà una soluzione. Se ti dedichi, anche se non hai competenze perfette, le acquisirai e la vita stessa ti fornirà soluzioni”, afferma Antonis Sykaris su KRITI TV in una delle sue ultime interviste.

“Questa è una sfida per molti alpinisti. Ho provato a scalare dieci vette oltre i 10.000 metri e ci sono riuscito in cinque. Quando ami qualcosa e ti dedichi ad essa, la devozione ti darà una soluzione. Se ti dedichi, anche se tu Non hai abilità perfette, le acquisirai e la vita stessa ti fornirà provviste”, ha detto lo scalatore greco.

Il momento più difficile che ha dovuto affrontare, come ha detto prima del tragico evento, è stato lo scorso inverno. “Abbiamo portato in vetta al K2 22 alpinisti da tutto il mondo. “Cinque di noi sono morti mentre scalavamo la montagna, è stato uno shock”, ha detto Antonis Sykaris.

La sua missione finale è stata l’ascesa all’ottava vetta più alta del mondo, che gli alpinisti greci chiamavano “la montagna dei greci”, perché finora sono stati fatti un totale di 5 tentativi greci, senza successo.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.