Immobile da 100 milioni di euro: l’Italia confisca presunta villa Mazepin in Sardegna

Immobile del valore di 100 milioni di euro
L’Italia confisca presunta villa Mazepin in Sardegna

Anche quello: Nikita Mazepin non solo ha perso l’abitacolo nella scuderia Haas di Formula 1 e, come suo padre, è nella lista delle sanzioni Ue, ora è stata confiscata anche la sua presunta villa in Sardegna. Si dice che la proprietà valga più di 100 milioni di euro.

La polizia finanziaria italiana ha sequestrato una villa presumibilmente appartenente all’ex pilota di Formula 1 Nikita Mazepin nell’ambito delle sanzioni contro gli oligarchi russi. Come annunciato dalle autorità, oltre 100 milioni di euro di proprietà denominata Villa “Rocky Ram” a Porto Cervo sulla famosa Costa Smeralda nel nord-est dell’isola mediterranea della Sardegna era legata allo sportivo e al padre Dmitri, capo di un’azienda di fertilizzanti minerali e co -proprietario società mineraria.

È considerato un confidente del capo del Cremlino Vladimir Putin; Il padre e il figlio di Mazepin sono nella lista delle sanzioni dell’UE per la guerra in Ucraina. La Guardia di Finanza presume che le ville e le proprietà, compresa la piscina incastonata negli scogli della baia della Costa Smeralda, appartengano alla società straniera Mazepin. L’Italia ha represso le case di lusso e gli yacht degli oligarchi russi dallo scoppio della guerra e dall’imposizione delle sanzioni.

Il 23enne Mazepin è stato pilota della squadra corse statunitense Haas in Formula 1 e del compagno di squadra Mick Schumacher fino all’inizio di marzo. Tuttavia, poco prima dell’inizio della stagione, la squadra si separò dalla Russia e dal main sponsor Uralkali, la stessa compagnia mineraria in parte di proprietà del padre Dmitri, a causa dello scoppio della guerra.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.