Fatti un selfie e cadi in un cratere vulcanico

Il 23enne e la sua famiglia hanno raggiunto la vetta del vulcano di 1.281 m che sovrasta la città italiana di Napoli dopo essere passati attraverso la porta girevole di un visitatore e aver preso una strada non consentita ai visitatori.


Il giovane si stava facendo un selfie, secondo quanto riportato dalla stampa locale, quando il telefono gli è scivolato dalle mani ed è caduto nel nucleo del vulcano. Decide che il telefono è più importante della sua vita, quindi cerca di scendere nel cratere vulcanico per trovarlo, ma dopo solo pochi metri cade dopo aver perso l’equilibrio ed essere rotolato giù.


Le guide del Vesuvio furono le prime sulla scena e scesero nel cratere per trainarlo fuori. Sul posto sono intervenuti i carabinieri ed è stato lanciato un elicottero del soccorso alpino per assistere alle operazioni di soccorso.


L’uomo è stato curato per tagli e lividi sulle braccia e sulla schiena.


Il turista e tre dei suoi parenti sono accusati dopo che la polizia li ha denunciati per violazione di domicilio su terreno pubblico. Il gruppo, che secondo quanto riferito ha raggiunto il vulcano senza biglietto, ha preso il sentiero chiaramente contrassegnato come off-limit perché estremamente pericoloso, ha riferito Mondo.


Seguici su Facebook e Instagram la mia pagina Twitter Account.

Malvolia Cocci

"Studente. Avido evangelista del bacon. Ninja di Twitter per tutta la vita. Fanatico della birra. Pioniere del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.