Un giovane arbitro “scappa” da Kharkov e fischia in Italia

Katerina Monzul è stata la prima arbitro (insieme a Stephanie Frapar) a fischiare per le qualificazioni ai Mondiali maschili, ma la guerra ha messo un freno ai suoi sogni. QUELLO ucraino L’arbitro è riuscito a “scappare” da Kharkov, salvarsi dagli orrori della guerra e trovare rifugio in Italia. Gli italiani non solo lo abbracciarono, gli diedero una seconda possibilità.

La federazione calcistica del paese limitrofo lo ha incaricato di dirigere la partita Inter – Sampdoria per la squadra di Serie A femminile.

“L’ho fatto saltare in aria qualche giorno fa da Kharkov. Cose pericolose e spaventose, ci stiamo nascondendo nei rifugi.

Ogni tanto sentivamo sirene e bombe e aspettavamo che si fermassero, ma non lo facevano. Non si può credere a ciò che abbiamo visto.

La famiglia dell’arbitro mi ha supportato e aiutato, lo apprezzo molto, mi tocca il cuore. Diverse persone di FIFA mi hanno scritto chiedendomi come potevano aiutarmi.

E per qualche secondo sono riuscita a tornare alla mia vita normale. “Sapevamo che sarebbe stato pericoloso provare a partire, ma abbiamo preso la decisione perché è impossibile per noi continuare così”, ha detto.

Fonte: www.gazzetta.gr

Le notizie di oggi:

Marina Ovsyanikova: 255 euro di multa per la giornalista russa che ha tenuto in mano cartello contro la guerra evade di prigione



Steve Jobs: Cosa è successo e come sono oggi le vite dei quattro figli del fondatore di Apple?

Immagine spettrale con polvere africana in Spagna – Quando arriveranno le nuvole in Grecia?

Seguilo protothema.gr su Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Vedi tutte le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, come succede, su Protothema.gr

.cnt “,” bottoming “: true”,” offTop “:” .header “,” window “: 639}”>

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.