Snik – Light: Nuova feroce concorrenza tra loro – Qual è il ruolo di Mad Clip

“Ignited” è ancora una volta il più grande contro la scena trap greca, con Snik e Light. Questa volta, l’occasione era l’invincibile Crazy Clip.

Nello specifico, nella sua trasmissione in diretta, Snik fa riferimento a Light e lo accusa di aver rubato soldi a Mad Clip. Allo stesso tempo, ha sottolineato di non aver passato i diritti della canzone alla sua famiglia quando il suo amico l’ha suonata.

“Voglio giocare a boxe con lui, perché lui faccia soldi, anche io per fare soldi, ma ultimamente è stato seduto e balbettante molto. Chi ti ha cacciato da Salonicco? Il tuo amico. Sei rimasto un mese al MET, il tuo amico ti ha buttato fuori di nuovo. Il tuo amico ti rende blu altre 2-3 volte. Vieni ad Atene. Per un anno, Mad Clip non sapeva che eri l’amministratore delegato di Capital, hai preso i suoi soldi da tutti e da nessuno, nemmeno i tuoi amici lo sapevano.

Sul canale, quando ricevi 50.000 follower che dicono che piangi per il tuo ragazzo, è il dj Stephan, non esci mai per dire che è lui e non tu. In ospedale dopo che eravamo non ci siamo mai stati e dopo abbiamo pianto a casa di un nostro amico. Non dai i diritti alla famiglia MadClip e lo suoni e hai la cornice dietro. Mi stai portando fuori con una cornice e non stai dando alla sua famiglia i suoi diritti? I gangster sono così? Non dai diritti e stream alla famiglia MadClip e lo metti nella cornice dietro di me? Quante volte hai mangiato legna? E nel mio studio hai il legno. “Non volevo parlare ed essere katina per così tanto tempo, ma continua così”, ha tipico.

https://www.youtube.com/watch?v=HGyX0NYnVeg

Ovviamente Light non si è lasciato sfuggire una parola e ha risposto a modo suo tramite il suo account Instagram.

“Potrei uscire e raccontare al mondo tutte le tue battute. Potrei uscire e vestirti, ma tu stesso stai andando molto bene. Potrei rispondere a ogni bugia che esce dalla tua bocca una per una, ma non lo sono andando a.

Non starò più seduto nel fango con i maiali.. Né ti aiuterò a darmi fastidio. Ora sei un normale tossicodipendente e sta facendo colpo. Dirò solo che è la tua vergogna che tu abbia portato un uomo morto e la sua famiglia nella carneficina che c’era tra noi due.

Sei un grande bugiardo, geloso e pagato. E il tuo amico che è accanto a te quando parli, di solito deve sputarti in bocca per quello che hai da dire. Quindi, dal momento che devi aprire bocca e mentire sul nome e sulla memoria di Peter, lascia parlare quelli che sanno. E delle percentuali e dei diritti che vanno e cosa pensa di te. “Sei un pasticcio stanco per il dolore”, ha scritto.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.