“Rifiutato per il campionato con Anorthosis”

Tuttavia, l’intervista a Lazaros Christodoulopoulos su sport24.gr.

L’attaccante della Grecia Anorthosis fa riferimento alla sua ricca carriera in Grecia e in Italia e ai suoi gol a Cipro.

Vedere QUI buona intervista.

Di seguito è quello che ha da dire sull’anorthosis:

Tuttavia, una volta che ho parlato con Timur Ketspaja e lui ha spiegato i piani che avevano per me, la decisione è stata facile. Non ci ho pensato due volte.

Comunque conosco Anorthosis. So che è un grande club, con persone, storia e tanti campionati. Gruppi del genere mi andavano bene e continuano a soddisfarmi. Nel bene e nel male, mi sono comportato come previsto in questi gruppi.

A livello individuale, la scorsa stagione è andata meglio di quanto mi aspettassi. Allora vedete, mi ero prefissato un goal di 10-12 goal, ma alla fine sono arrivato a 15. Infatti, se non ci fosse stata sfortuna, forse il contatore avrebbe scritto più in alto.

Non dimenticare che la maggior parte dei gol vengono segnati nelle partite importanti e nei derby. Quindi significano molto per me e per la squadra.

Ad essere onesti, credo davvero che possiamo vincere il campionato. Tuttavia, siamo crollati nelle ultime 3-4 partite.

Abbiamo cercato di ridurre il gap, ma quando non ci siamo riusciti… il motore si è spento. Ovviamente è stato molto brutto per la squadra non essere arrivati ​​in Europa alla fine, ma questo è il calcio.

Personalmente credo che, nonostante i fallimenti, la squadra sia cresciuta un po’ la scorsa stagione. È tornato sulla strada per il campionato.

Ora, l’obiettivo è avere stabilità. Dobbiamo sostenere il progetto e riportare la squadra al suo posto.

Mi ha dato tutto quello che ho chiesto. Perché ho sempre imparato a funzionare sotto pressione e richieste, quindi questo mi riporta a quella logica.

Allo stesso tempo, elimina lo stress della vita quotidiana. La distanza è breve, quindi ho più tempo di qualità con la mia famiglia.

Ora, mentre entriamo nel nuovo anno, l’obiettivo rimane alto. Sia a livello individuale che di gruppo. Ad esempio, non sarei felice se segnassi meno di 10-12 gol.

Tuttavia, allo stesso tempo, mi sono prefissato l’obiettivo di conseguire una laurea con Anorthosis. E darò il massimo, come faccio sempre, per realizzarlo.

Se vinciamo il campionato, arriveremo in finale. Se vinciamo la Coppa è anche importante, ma non ha il peso del campionato. Ecco perché puntiamo sempre al top.

Ad alcuni può sembrare un’affermazione superficiale, ma la realtà è diversa.

Settimio Lombardi

"Esperto del cibo. Specialista della cultura pop. Fanatico della birra. Introverso. Incline agli attacchi di apatia. Appassionato del web certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.