Questi sono i 50 migliori ristoranti del mondo – In quale città è il numero 1 (lista) | Notizie sull’Economia

Ristorante Geranio che opera dal 2010, all’8° piano di uno stadio di calcio a Copenaghen incoronato come il miglior ristorante del mondo.

“Siamo estranei”, specificatamente afferma chef di Rasmus Kofoed.

Secondo le informazioni di Bloomeberg, questo è il secondo anno consecutivo che il ristorante della capitale danese è in cima alla lista. Quello l’anno scorso Ristorante Noma ha vinto la posizione n. 1. Per l’anno, il ristorante Central a Lima è il secondo della lista, seguito da Disfrutar a Barcellona.

L’elenco dei 50 migliori ristoranti del mondo è stato creato da William Reed Business Media, con sede nel Regno Unito. Di seguito puoi vedere in dettaglio i vincitori di quest’anno.

1. Geranio, Copenaghen (2)

2. Medio, Cinque (4)

3. Disfrutar, Barcellona (5)

4. Diverxo, Madrid (20)

5. Pujol, Città del Messico (9)

6. Asador Etxebarri, Spagna (3)

7. Casa do Porco, San Paolo (17)

8. Lido 84, Italia (15)

9. Quintonil, Città del Messico (27)

10. Le Calandre, Italia (26)

11. Maido, Lima (7)

12. Uliassi, Italia (52)

13. Steirereck, Vienna (12)

14. Don Giulio, Buenos Aires (13)

15. Reale, Italia (51)

16. Elkano, Spagna (30)

17. Nobelhart & Schmutzig, Berlino (45)

18. Alchimista, Copenaghen (58)

19. Piazza Duomo, Italia (18)

20. Den, Tokyo (11)

21. Mugaritz, Spagna (14)

22. Septime, Parigi (24)

23. Jane, Anversa, Belgio (66)

24. Presidente, Hong Kong (10)

25. Frantzén, Stoccolma (6)

26. Ristorante Tim Raue, Berlino (31)

27. Hof Van Cleve, Belgio (43)

28. Le Clarence, Parigi (nuova aggiunta alla lista)

29. S. Hubertus, Italia (54)

30. Florilege, Tokyo (39)

31. Arpege, Parigi (23)

33. Atomix, New York (43)

34. Hiša Franko, Slovenia (21)

35. Clove Club, Londra (nuova aggiunta alla lista)

36. Odette, Singapore (8)

37. Fyn, Città del Capo (nuova aggiunta alla lista)

38. Jordnaer, Copenaghen (nuova aggiunta alla lista)

39. Sorn, Bangkok (nuova aggiunta alla lista)

40. Castello Schauenstein, Svizzera (59)

41. La Cime, Osaka, Giappone

42. Quique Dacosta, Spagna

43. Boragó, Santiago (38)

44. Le Berdinar, New York (44)

45. Narisawa, Tokyo (19)

46. ​​Belcanto, Lisbona (42)

47. Oteque, Oslo (nuova aggiunta alla lista)

48. Leone, Bogao (46)

49. Ikoyi, Londra (87)

50. SingleThread, Healdsburg (37)

* I numeri tra parentesi indicano la loro posizione l’anno scorso nell’elenco, che è specifico ristorante.

Leggi di più:

Costas Fragogiannis: “La prospettiva della cooperazione con l’Arabia Saudita non si limita all’energia”

Vassilis Balourdos: ELTA entra nell’era dei droni

Negozio aperto per le vacanze – Il loro negozio di elettronica non chiude mai

Settimio Lombardi

"Esperto del cibo. Specialista della cultura pop. Fanatico della birra. Introverso. Incline agli attacchi di apatia. Appassionato del web certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.