“Per… essere di nuovo Hames per il calcio mondiale”


Primo ingresso: giovedì 22 settembre 2022, 19:24

Nato nell’era “d’oro” del calcio colombiano, con artisti del calibro di Faustino Aspria e Freddy Rincón, James Rodriguez ha… occhi solo per Carlos Valderrama, che un giorno ha “ereditato” la maglia numero 10 della nazionale del paese.

E le sue esibizioni come un classico numero 10 hanno subito paragonato a Valderrama. E fu lo stesso Valderrama che lo unse come suo “successore”.

Da allora non sembra perderlo – a sua volta – dalla sua vista. Lo guardava, forse sentendo un debito calcistico per la grande eredità che gli aveva dato.

Così, in occasione della convocazione di James Rodríguez in nazionale colombiana da parte di Nestor Lorenzo, per le amichevoli con Guatemala e Messico negli Stati Uniti, si è fatto avanti… per difenderlo, ma anche per portarlo contro suo avversario. propria responsabilità, parlare più del presente e del futuro, che del passato.

I “cafeteros” si stanno preparando negli Stati Uniti per giocare la loro prima amichevole in assoluto dell’era Nestor Lorenzo a New York. La nazionale colombiana si è radunata nel New Jersey, conoscendo la polemica che ha portato all’invito del tecnico federale con riferimenti a… Old Ospina, Cuadrado, Falcao, ma anche James Rodriguez, mentre i tifosi aspettavano un cambiamento. .. generazione.

Carlos Alberto Valderrama o meglio conosciuto come “Pibe” (ragazzino) ha scelto di parlare di James Rodriguez, in un’intervista rilasciata al Blog sportivo “Blu Radio”:

“Quello che penso è che dobbiamo riavere James Rodriguez, capisci cosa intendo. Perché non possiamo recuperarlo? Si possono sbagliare, proprio come chiunque altro. Ma Hames è speciale. L’unico modo perché ciò avvenga, perché lui torni, è giocare e dipende da lui. Non è qualcosa che dipende da Lorenzo, Pekerman, Rueda, Valderrama. Penso che sia ora di rimettere le cose a posto”, ha detto Carlos Valderrama, poi ha sottolineato che James Rodriguez aveva molto da dare alla nazionale colombiana e ha affermato che tutti dovrebbero ricordare quanto sia importante:

“Hames può aver commesso un errore, ma dobbiamo aiutarlo, dobbiamo ricordarlo, non dimenticarlo. Va rifatto come prima per il calcio colombiano, ma anche per il calcio mondiale. Ma ripeto che dipende da lui, non su nessun altro”.

Infine, ha parlato di ciò di cui James Rodriguez aveva bisogno in questo momento: “Tutto ciò che James deve fare è giocare. Quando non giochi, quando ti infortuni o ti squalifica, perdi il ritmo, mentre se giochi riacquisti il ​​contatto con il mondo, il ritmo. È chiaro che Hames non ha dimenticato di giocare a calcio, si sentirà bene fisicamente, ma questo si ottiene giocando. Questo è quello che voglio.”

Settimio Lombardi

"Esperto del cibo. Specialista della cultura pop. Fanatico della birra. Introverso. Incline agli attacchi di apatia. Appassionato del web certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.