Nazionale greca: Peccato, Helladara – “Amaro”… – Sportdog.gr – Notizie sportive | Notizia

Anche al quinto tentativo la nazionale di pallanuoto maschile non si è qualificata per la finale dei Mondiali.

GIOCA AL QUIZ PIÙ INSOLITO

Nazionale Greca: La rappresentativa ha perso 11-10 contro l’Italia nelle semifinali di Budapest e si accontenterà della medaglia di bronzo, domenica 3/7 (15:30), contro la coppia perdente ispano-croata. Dal canto loro, i “setbelos” avranno la possibilità di difendere il titolo conquistato tre anni fa a Guangzhou, nonostante il radicale rinnovamento di Sandro Campagna dopo le Olimpiadi di Tokyo.

Ai greci mancava la concentrazione e la compostezza richieste in un gioco del genere e permettevano all’Italia di controllare la partita per gran parte della sua durata, senza sfruttarne i punti di forza. I giocatori di Thodoris Vlachos hanno lottato fino all’ultimo secondo, ma i campioni del mondo erano imbattuti quando sono stati chiamati a gestire la situazione a loro favore e hanno dimostrato che oggi in piscina “Alfred Hagios”.

Dopo… individuati i primi tre minuti, con qualche errore da una parte e dall’altra, l’Italia ha approfittato delle palle perse conquistate (3/3) e si è portata in vantaggio 3-1 e 4-2 alla fine del primo periodo, dopo aver segnato un gol in più su tap-in e un bel traguardo di Ioki Grata, in una fase in cui la difesa della Grecia è tipicamente indebolita. Nello stesso periodo, la nazionale aveva 1/3 giocatori in testa, mentre entrambi i gol segnati sono stati piuttosto fortunati, poiché i tiri di Kalogeropoulos e Vlachopoulos sono finiti in porta dopo essere stati deviati.

I nazionali hanno migliorato notevolmente la difesa nei secondi otto minuti, Vlachopoulos ha subito una riduzione, ma poi sono andati persi due attacchi con un vantaggio numerico, mentre dopo una fase in cui l’arbitro ha distribuito un totale di quattro cartellini (due a testa), Argyropoulos e Kakaris hanno trovato stessi con due penalità ciascuno. Dopo un altro rigore, Fundoulis finalmente pareggia, ma “Setebelos” risponde subito con due tiri dal perimetro (il primo di Presuti in ritardo in attacco, e quando la Nazionale aveva “schiacciato” la difesa con un giocatore in meno). Un gol di Nikolaidis da distanza ravvicinata dopo un bel movimento di palla ha portato il pallone sul 6-5 all’intervallo, con il gruppo che continua a inseguire il punteggio.

Il terzo tempo inizia con Presouti che “marca” la traversa quasi dal contatto con il giocatore sopra e subito dopo il pareggio di Genidounias. Da allora, la partita è stata serrata, con Panagiotis Tjortzatos che ha migliorato la sua forma e la nazionale che ha fatto difese back-to-back con un giocatore in meno, ma alcune selezioni affrettate in attacco non hanno permesso loro di stare davanti al punteggio. Al contrario, Di Fulvio trova spazio per una volta e regala all’Italia un altro vantaggio di 7-6, che è stato anche il punteggio alla fine del terzo quarto, con entrambe le squadre che hanno perso due occasioni a testa.

L’inizio dell’ultimo tempo è stato disastroso per la formazione greca, con Presuti e Dolce che hanno segnato in due set portando la squadra di Sandro Campania in vantaggio di tre gol (9-6). La nazionale ha vinto due eliminazioni consecutive ed è scesa a 9-8 e 10-9, ma il gol di Di Fulvio a 58 minuti dalla fine ha “bloccato” la vittoria dell’Italia. Negli ultimi secondi la tensione era alle stelle, con pugni da entrambe le parti senza che l’arbitro chiamasse nulla e Vlachopoulos con un rigore che portava sull’11-10. I restanti quattro secondi si trasformano in un thriller, con l’Italia dal centro che lancia la palla fuori dalla piscina (!), ma alla ripartenza la Nazionale non riesce a fare il miracolo.

Otto minuti: 4-2, 2-3, 1-1, 4-4

La Nazionale ha 6/16 con un giocatore in più, 1/1 di rigore e 3 gol dal territorio

L’Italia ha avuto 5/14 con un uomo, 4 gol dal perimetro, 1 dal dischetto e 1 da calci piazzati.

Composizione:

ITALIA (Sandro Campania): De Luongo, Di Fulvio 2, Damonte, Iochi Grata 1, Fontelli, Canella 1, Marciali, Etzenike, Presuti 2, Bruni 1, Di Soma 1, Dolce 3, Nicosia

GRECIA (Thodoris Vlachos): Genidounias 2, Skoubakis, Kalogeropoulos 2, Fundoulis 1, Papanastasiou, Dervisis, Argyropoulos, Gouvis, Kakaris 1, Nikolaidis 1, Vlachopoulos 3, Tjortzatos


Segui sportdog.gr su Google News e sii il primo a sapere tutto Notizie sportive

Vedi tutto Notizie sportive dalla Grecia e dal mondo, su sportdog.gr

COMMENTA QUELLO

Benigna Rosiello

"Fanatico dei viaggi. Creatore. Pioniere di Bacon. Malvagio piantagrane. Specialista di zombi. Impenitente esperto di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.