Mancini: “La strada per una nuova Italia è ancora lunga”

Negli sforzi fatti per creare una “nuova” Nazionale italiana, Roberto Mancini si è alzato. Poco dopo la fine della partita della Nations League, che ha visto la “squadra azzura” vincere 2-1 sull’Ungheria, gli “elettori” italiani hanno dichiarato:

“E’ stata una bella partita, soprattutto nel primo tempo. Il gol dell’Ungheria ci ha dato morale, ma la partita doveva finire, ovviamente, con un margine più grande. Eravamo un po’ stanchi. È normale subire gol, in una partita che avrebbe dovuto… finire più inizio. Nuova Italia? Italia piena di giovani, che devono lavorare tanto. C’è ancora molta strada da fare, ma siamo tornati a vincere. E questo è importante”.

Quanto al portiere del Paris Saint-Germain Gianluigi Donnarumma, che ha indossato la fascia, ha detto al microfono della RAI: ​​”È un’emozione indescrivibile indossare la fascia, non ci sono parole. Mi sono infortunato il dito? Per questa maglia possiamo giocare anche senza dita!

Devo ringraziare lo staff medico che mi ha aiutato, perché due giorni fa era impensabile giocare. Con la loro volontà e il loro aiuto sono riuscito ad entrare in campo. Giocherò più che posso.

Abbiamo bisogno di una vittoria. Andremo avanti insieme. C’è bisogno di vincere, con questi nuovi giocatori e con lo spirito giusto. Perché questi vestiti non hanno prezzo”.

Benigna Rosiello

"Fanatico dei viaggi. Creatore. Pioniere di Bacon. Malvagio piantagrane. Specialista di zombi. Impenitente esperto di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.