Le autorità italiane hanno annunciato il divieto di balneazione. I batteri si stanno riproducendo in alcune parti della costa adriatica

In alcune parti della costa adriatica in Italia, le autorità hanno annunciato oggi il divieto di balneazione. Hanno misurato concentrazioni eccessive di batteri Escherichia coli nell’oceano, ha riferito l’ANSA. Questa è la spiaggia dell’Emilia-Romagna, dalla foce del Po alla famosa località di Rimini. Secondo gli esperti, le alte temperature e la siccità sono la causa del calo della qualità dell’acqua di mare.

L’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente Arpae ha emesso il divieto di balneazione in 28 zone della costa adriatica. Questa è principalmente la zona intorno alla famosa località di Rimini. I lavoratori degli agenti misurano concentrazioni eccessive di batteri Escherichia coli nell’acqua. Il divieto si applicherà fino a quando il valore non tornerà alla normalità.

Secondo gli esperti dell’agenzia, la situazione è insolita e l’interazione di diversi fattori negativi ha contribuito alla sua comparsa. Le ondate di calore di lunga durata contribuiscono all’aumento della temperatura dell’acqua di mare, che porta alla proliferazione dei batteri. A causa della siccità, lo scambio d’acqua nei fiumi è ridotto, il che può causare più inquinamento nei fiumi che finiscono in mare.

Il divieto di balneazione ha allarmato i sindaci delle città costiere le cui economie dipendono dall’estate, scrive il quotidiano Corriere della Sera. Le autorità discuteranno la situazione con i rappresentanti del governo locale venerdì.

I municipi negano di essere loro stessi a contribuire al peggioramento delle condizioni dell’acqua, ad esempio scaricando rifiuti in mare. “Abbiamo speso 250 milioni di euro (oltre sei miliardi di corone) per la realizzazione di una linea fognaria separata”, ha detto il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, che ha detto che la situazione potrebbe avere gravi conseguenze economiche.

Tonio Vecellio

"Specialista di Internet. Zombieaholic. Evangelista del caffè. Guru dei viaggi. Lettore. Fanatico del web pluripremiato. Orgoglioso drogato di cibo. Amante della cultura pop."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.