“In una partita simbolica io e Liolios giocheremo nella stessa squadra”



Scritto da Giannis Giannoudakis in . Registrato in MEE

In Grecia e soprattutto a Creta, in tre giorni dal 13 al 15 maggio, inizieranno le celebrazioni del 90° anniversario della fondazione della FIBA..



“Abbiamo compiuto 90 anni dalla fondazione della FIBA ​​e tutti festeggiano. Abbiamo raccolto prima il testimone e preparato tre giorni dedicati al basket. Sui pilastri del basket, nel basket in tutte le sue forme”, i commenti iniziali di Vangelis Lioliou, in una conferenza stampa tenutasi martedì (10/5) a mezzogiorno, con il presidente della CEE che aggiunge:


“È iniziato in Grecia da Salonicco e XANTH ed è andato in tutta la Grecia. Abbiamo avuto successo a livello di sviluppo e di squadra nazionale. Entra nel cuore di ogni greco. Creta ama il basket per questo e ci riuniremo lì per festeggiare 90 anni. Sarà presente anche il Segretario Generale, Andrea Zaglis e inizieranno i festeggiamenti. È un piacere per noi affrontare i primi tre giorni di questo evento ed essere i primi a metterlo in atto. “Il basket è ovunque, in ogni parte della Grecia”.


Intanto il viceministro dello sport Lefteris Avgenakis ha rivelato, anche per poche ore, che gareggerà con Vangelis Liolios, in un match simbolico che vedrà coinvolti giocatori greci e stranieri.


“Siamo qui per assistere a un altro evento clou che si svolgerà nel nostro paese ed è un grande onore per Creta e la Grecia per la prima celebrazione dopo 90 anni. FIBA ​​​​è una boccata d’aria fresca dal completamento di un secolo di vita e la Grecia festeggia con essa. Naturalmente, se annunciassimo questo fatto tre anni fa, molte persone probabilmente si stropicciarebbero gli occhi. Ma lo sviluppo del nostro paese, siamo abituati a essere al centro della Grecia. Ora Creta ha dimostrato di poter ospitare un tale evento.


Il 27 dicembre 2021 abbiamo anticipato il ritorno delle finali di basket greco in avanti per non essere lo sport che ci ha regalato tanti momenti per farci prendere dall’introversione. Tante congratulazioni al presidente e al governo per non aver lasciato il potere inutilizzato. Lo sport greco ne ha bisogno. Abbiamo fissato i nostri obiettivi e abbiamo un alleato prezioso, un degno greco, Andreas Zaglis. Ha raggiunto l’apice del basket mondiale ma non ha dimenticato da dove ha iniziato. Vogliamo che questa celebrazione unisca grandi e piccini.


Miriamo a mettere in evidenza tutte le forme di basket come il basket 3×3 femminile e il basket in sedia a rotelle. In una partita simbolica avremo veterani greci e giocatori stranieri mentre Vangelis Liolios ed io giocheremo insieme nella stessa squadra. Ci sarà un galà con premi per veterani greci e stranieri. La celebrazione avrà anche un volto sociale in quanto tutto il ricavato sarà devoluto all’acquisto di circolatori termici per bambini malati di cancro. Questi eventi sono pienamente in linea con i nostri obiettivi come Ministero. Spero che in futuro dovremo annunciare altre cose divertenti per il futuro del basket”.


I dettagli di quanto detto in conferenza stampa:


Vangelis Liolios (Presidente della CEE): “Buonasera a tutti. Ministro, bentornato al campo da basket, nel nostro ufficio. Siamo molto contenti. Dobbiamo aver stabilito un numero record di incontri, che dimostra lo stretto rapporto che c’è tra il ministero e la Federazione Ellenica di Pallacanestro.


90 anni fa un greco Symeon Mavroskoufis e con questo documento qui, ce l’ho qui con me, era il rappresentante per conto di SEGAS all’incontro di Ginevra dove 8 paesi decisero di fondare la FIBA. Insieme alla Grecia ci sono Argentina, Cecoslovacchia, Portogallo, Italia, Lettonia, Romania e naturalmente la Svizzera.La Grecia non è solo un paese che ama, sviluppa e ama il basket, ma è anche un paese fondatore della FIBA.


Oggi, quest’anno, ricorre il 90° anniversario della fondazione della FIBA ​​e tutto il mondo del basket lo festeggia. Quindi siamo i primi a prendere il testimone in collaborazione con la FIBA, con il pieno sostegno del Ministero dello Sport, ovvero il nostro tetto, la nostra casa, la nostra casa mondiale e la nostra casa greca. Quello che stiamo facendo sono i prossimi tre giorni, dal 13 al 15 maggio, tre giorni di basket, dedicati a tutti i pilastri di questo mondo del basket che è il basket femminile, i tornei 3X3, è lo sviluppo e il basket in tutte le sue forme. Il luogo in cui questo avverrà è molto familiare a tutti noi.


Sai, il basket è iniziato da Salonicco, XANTH e poi è continuato, in ogni città, in tutta la Grecia, abbiamo avuto successo con la nazionale, abbiamo avuto due coppe europee accanto a noi, abbiamo avuto successo nel basket femminile, abbiamo avuto successo nello sviluppo . Il basket arriva in ogni angolo della Grecia, attingendo al DNA nel cuore della Grecia. La pallacanestro va a Creta, dove si svolgono molti eventi. Quindi l’idea è che le celebrazioni inizino a Heraklion. Ci riuniremo lì per celebrare e onorare questo giorno di fondazione, i 90 anni della FIBA. Saremo lieti della partecipazione del segretario generale. dalla FIBac. Andreas Zaglis, ma anche giocatori veterani dalla Grecia e dall’estero. Quindi inizierà una celebrazione in modo che possiamo rientrare nella società, celebrare e portare il mondo con noi.


È un onore per noi condurre questo evento di tre giorni. Seguiranno altre città. Siamo molto felici che la FIBA ​​sarà con noi e siamo i primi al mondo a iniziare a prendere il testimone, e siamo molto contenti, Ministro, per il suo sostegno, portiamo avanti insieme questi tre giorni a Creta, Ministro e vai in altre città”.


Lefteris Avgenakis (Vice Ministro dello Sport): “Siamo qui oggi, per ricordare un altro grande evento sportivo, che si svolgerà nel nostro paese. È un onore per la Grecia, Creta e più in particolare Heraklion, Heraklion National Sports Center e Lido essere selezionati dalla World Basketball Federation per l’anniversario celebrazioni 90° stabilimento.


La FIBA, una delle federazioni sportive più famose, di maggior successo e più potenti al mondo, con 213 federazioni nazionali ufficialmente nel suo potenziale e molti eventi di successo è una boccata d’aria fresca.


La Grecia, parte preziosa della vita della FIBA, festeggia insieme alla Federazione Mondiale, in tre giorni pieni di basket il 13, 14 e 15 maggio.


Naturalmente, se avessimo annunciato questo fatto tre anni fa, molte persone avrebbero potuto “stropicciarsi gli occhi”. Tuttavia, il nostro sport greco, lo sport greco dell’estroversione, la promozione del nostro Paese, lo sviluppo del turismo sportivo, ci hanno condizionato per sempre ad essere il centro e il punto di riferimento di eventi simbolici internazionali.


Soprattutto Heraklion, città dal grande bagaglio culturale e turistico, che fino a poco tempo fa non aveva le dinamiche per unirla alle sue tradizioni sportive, ha oggi dimostrato il suo valore e la sua capacità di ospitare eventi simbolici.


Per il 90° anniversario della fondazione della FIBA, i suoi “compagni di squadra” sono il presidente della federazione di basket Hellenic Vangelis Liolios e il segretario generale della FIBA ​​Andreas Zaglis.


Il 27 dicembre 2021, in un incontro che abbiamo tenuto presso le sedi della Cee, abbiamo unito le forze e proposto il definitivo ritorno della pallacanestro greca in ambito internazionale. Perché non è che il basket, che è il secondo sport più popolare e molto sviluppato nel nostro Paese, che ci ha regalato tanti momenti di orgoglio nazionale, rimanga “inondato” di introversione.


Tantissimi complimenti alla Federazione Ellenica di Pallacanestro. La presenza di Vangelis Liolios alla guida della Federazione aveva cambiato il panorama. Non c’è potere non sfruttato per il bene del basket greco. Questo ha creato un tono di ottimismo, un clima diverso di cui ha bisogno lo sport greco e sono molto felice per la cooperazione che abbiamo sviluppato e per gli obiettivi che ci siamo prefissati dalla sua elezione.


Siamo lieti, tuttavia, di avere un prezioso alleato, Andreas Zaglis. Un uomo che ha raggiunto la vetta della piramide mondiale del basket, ma non ha mai dimenticato da dove ha iniziato. Niente può essere fatto senza il suo sostegno e la sua fiducia.


In tre giorni dal 13 al 15 maggio, aspiriamo ad ospitare a Lindos una celebrazione dello sport e del basket, che unirà grandi e piccini.


La famiglia del basket vivrà un ricco programma sportivo e culturale. Ci proponiamo, in occasione di questa grande festa, di mettere in luce tutte le forme alternative di basket, come il gioco 3×3, per dare risalto agli sport meno importanti del basket, come il basket femminile e il basket, ovviamente, alla vita in sedia a rotelle. .la storia, con il futuro del basket, attraverso la partecipazione di leggende greche e straniere veterane a partite simboliche.


Sabato sera, 14 maggio, ci sarà un Gala glamour, con riconoscimenti di grandi personalità, che hanno segnato il basket internazionale, ma anche i protagonisti del basket cretese. Il Lido sta per vivere qualcosa come mai prima d’ora: la parata del basket d’élite.


La città di Heraklion, ma anche l’intera comunità cretese, vivrà nel cuore di un evento di basket con la musica di sottofondo di un coro studentesco e di una band locale.


Una serie di bancarelle di società sportive, l’Associazione Pancretana delle Palestre di Heraklion, squadre di robotica sportiva ed e-sport e organizzazioni locali daranno un colore diverso a questa grande celebrazione.


Ma poiché sport, volontariato e contributo sociale sono concetti correlati, stiamo cercando di rendere sociale questa tre giorni di festa. Per questo motivo, il ricavato di tutti gli eventi e le bancarelle sarà devoluto allo sforzo “TOPIC 117A Lions Clubs of Southern Greece”, come contributo all’acquisto di circolatori termici per bambini malati di cancro.


Il nostro Paese ha aperto una nuova pagina d’oro nel capitolo sport, l’estroversione sportiva con notevoli ricadute positive non solo nel campo dello sport agonistico e del turismo sportivo, non solo nel benessere e nel miglioramento della qualità della vita. , ma anche nel campo della promozione internazionale e dello sviluppo economico del nostro Paese. Questo evento di tre giorni è pienamente in linea con questo obiettivo. E credo che questo sia solo l’inizio del ritorno del basket greco al suo posto”.





Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.