Il nuovo album dei Rammstein è un accenno alla fine o solo un espediente

La band dei Rammstein ha pubblicato un nuovo album intitolato “Zeit”, senza sfarzo e con la canzone finale che denota una pausa.

Sia i critici musicali che i fan si chiedono se questa sia la fine dell’era della musica. È raro che una canzone di questa band diventi un successo immediato.

I loro video e concerti sono noti per i loro fuochi d’artificio e costumi stravaganti, ma rompono anche i tabù.

Questa è una band che permette a tutti gli amanti del metal nel mondo di conoscere almeno una parola in tedesco, e molti cantano almeno le famose canzoni “Du hast”, “Sonne” e “Keine Lust” durante i concerti con la band.

Le promozioni per questo album sono passate senza molto clamore e polemiche. Questa volta, la band ha deciso di pubblicare solo un singolo. Tuttavia, dopo una pausa di tre anni e due anni di assenza dai grandi palchi e ritardi dei concerti, è arrivato l’ottavo album consecutivo.

I critici musicali considerano l’album “Zeit” (Time) il più “musicale” finora, poiché è caratterizzato da brani con un tono più morbido.

Durante la pandemia e molti blocchi, la band si è ritirata nel loro studio in Provenza, in Francia, dove ha lavorato a nuove canzoni. Nel frattempo, il frontman dei Rammstein, il famoso Till Lindemann, sta attirando l’attenzione con la sua insolita collaborazione con il cantante francese Zaz.

Per questo album, la band non ha investito troppi soldi nel marketing. Già a marzo è uscito il singolo omonimo “Zeit”, che parlava della necessità di fermare il tempo.

Il video, che di solito è molto cupo e, nello stile di Ramstein, controverso, mostra una bambina che va incontro alla morte con indosso una tunica nera, ma anche un’ostetrica che spinge i bambini dalle loro madri durante il parto. Musicalmente, invece, il singolo è molto più calmo, senza le tante note di percussione che caratterizzano la band, ma con una musica da concerto più vivace.

Anche i critici musicali e i fan sono preoccupati per la nuova canzone “Adieu” (Goodbye), poiché potrebbe suggerire la rottura della band con la loro carriera musicale.

Ecco perché i media tedeschi sono ora entusiasti del fatto che i Rammstein abbiano deciso di dire addio al pubblico mondiale con questo album e “butta il microfono”. Tuttavia, i fan della band sanno che i Rammstein sono disposti a tutto, anche a uno stratagemma di marketing che riporterà la band alla ribalta.

Addio, o no, Rammstein è nel suo tanto atteso e commosso tour estivo. I fan potranno finalmente, dopo una pausa di due anni, utilizzare i loro biglietti e provare la visione del metal dal vivo.

Il tour europeo inizia il 15 maggio a Praga e termina il 4 agosto nella città costiera belga di Ostenda. Poi, il 21 agosto, la band volerà in Canada, poi in America, dove visiterà diverse città, e il tour si concluderà in Messico.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.