Guerra in Ucraina: cosa è successo tra Russia e Iran

Sospetto dei servizi segreti occidentali per la formazione del collegamento “asse del male”. Iran e Russia eludere le sanzioni irrogate sembrano fondate.

Secondo i dati di Flightradar24 e citati dai giornali italiani La Repubblica, nell’ultima settimana c’è stato un vertiginoso aumento dei voli tra Mosca e Teheran. Questo è un aereo da trasporto pieno di merci.

Secondo gli esperti occidentali, Vladimir Putin potrebbe aver chiesto aiuto all’Iran, in particolare equipaggiamento militare per l’ultimo attacco all’Ucraina, con la nazione asiatica che forse aiuta la Russia a superare le pesanti sanzioni dell’Occidente.

Voli mirati

L’aereo è decollato da Teheran e dopo un volo di circa quattro ore è arrivato a Mosca.

I giornali italiani sottolineano che la maggior parte dei voli utilizza l’aereo più grande del mondo: il Boeing 747 di fabbricazione russa e l’Ilyushin-76, appositamente progettati per trasportare attrezzature pesanti in aree remote o inaccessibili.

Flightradar24 comprendeva anche un aereo da trasporto della compagnia iraniana Fars Air Qeshmi. L’azienda è nota per i suoi forti legami con le cosiddette Guardie Rivoluzionarie (Pasdaram).

Le Guardie Rivoluzionarie non erano nuove a questo tipo di assistenza. Secondo gli esperti, negli anni hanno contribuito a superare le sanzioni imposte ad altri paesi asiatici.

L’Iran può svolgere un ruolo importante nella sua guerra Dall’Ucraina, ora la Russia sta affrontando problemi a causa delle sanzioni imposte dalla NATO. Teheran, e in particolare le Guardie Rivoluzionarie, potrebbero fornire a Putin l’equipaggiamento militare mancante, che avevano imparato a costruire nella propria compagnia.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.