GP d’Italia: Ferstappen conquista la pole position nelle prove di qualificazione

Il campione “parla”! Max Ferstappen ricorda la sua grande prestazione dell’anno scorso e con un giro più veloce nell’impegnativa prova di qualificazione di Imola, che ha avuto 5 bandiere rosse (quattro per caduta, una per pioggia battente), ha preso la pole position e partirà la prima gara sprint (23 /04) e il Gran Premio (24/04).

Il pilota è partito per l’ultimo giro a 2:58 prima della fine, ma una nuova caduta questa volta di Norris ha escluso la possibilità della modifica di cui sopra, poiché 38 secondi rimanenti non erano sufficienti per fare un giro…

Secondo in classifica c’è Charles Leclerc, lasciando Norris, Magnussen, Alonso, Ricardo Perez, Botas, Vettel e Sainth a completare la top ten. Una “tragedia” per Mercedes, accaduta per la prima volta da quando Suzuka nel 2012 non aveva una delle sue due vetture in Q3!

Ricordiamo che con le nuove modifiche, una vittoria nella gara sprint di domani ti darà 8 punti, uno nel Gran Premio di domenica 25 e un giro più veloce. Se un pilota fa… assoluto parleremo di 34 punti!

Buongiorno sembra, hanno detto i timosofici e questo è stato confermato dall’inizio della Q1 nelle prove di qualificazione, dopo che la Williams frenata da Albon ha preso fuoco, poi c’è stata un’esplosione in macchina e ovviamente l’azione è stata interrotta con bandiera rossa e la pista era piena di detriti!

L’ultimo round del primo turno di qualificazione ha visto Chunonda, Gusli, Latifi, Okon e Albun fuori dalla lotta, con una bandiera rossa che li ha fatti riapparire nella Q2 quando Sainth ha commesso un errore e ha lasciato la pista. Lui, invece, è riuscito a fare il tempo più veloce degli altri piloti, assicurandosi un posto nella top ten e nella gara sprint partirà sabato nella gara sprint dal 10° posto. Tuttavia, la Q2 sulla piovosa Imola è stata un disastro per la Mercedes, che ha visto Lewis Hamilton e George Russell uscire dalla top ten! Come è successo a Schumacher, Zhou e Stroll.

Anche la Q3 è stata avventurosa, dove la pioggia ha fatto sbandare la pista e l’auto è andata più lenta del previsto. Magnussen è uscito di pista, ma è uscito dalla trappola di sabbia, è rientrato ai box e dopo un cambio vettura è riuscito a proseguire, con la bandiera rossa che diventava…verde e in qualifica normale. Leclerc ha fatto un giro più veloce ed è passato per primo, bandiera gialla, dalla caduta di Botas, “costringendo” Ferstappen a rallentare nel settore 2, ma questo non è stato un problema per prendere il comando. La bandiera rossa è uscita di nuovo con 2:58 dalla fine, il che significa che il pilota era solo un giro avanti.

Quando sono tornati in pista e hanno iniziato il loro ultimo tentativo, con Leclerc che sperava di… fare retromarcia, Norris era fuori pista e di nuovo fuori dalle bandiere rosse, con 38 secondi rimasti per “finire” il test e dare la pole position. a Ferstappen, che sarà accompagnato da Leclerc in prima linea.

Fonte: sport-fm.gr

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.