F1, Mick Schumacher ti fa sognare! Che roba nel duello con Lewis Hamilton

Potrebbe non aver conquistato un solo punto verso il traguardo della Sprint Race del Gran Premio d’Austria, l’11° round del Campionato del Mondo di Formula 1 2022, eppure Mick Schumacher è stato senza dubbio uno degli straordinari eroi della gara attuale, interrogato come costantemente sulla distanza di 100 chilometri.
Sulla pista del Red Bull Ring, il pilota del gruppo Haas è partito dalla settima posizione della matrice e ha concluso al 10° posto, quindi ad una sola tappa di distanza dalle posizioni, eppure è andato come tale verso il traguardo di una prova estremamente forte e vivace. Il giovane tedesco messo al mondo nel 1999 ha, infatti, messo a confronto la società in generale (che a quel punto era in allegria con il suo numero uno Oranje Max Verstappen) per la sua bella lotta con Lewis Hamilton.

Il “Re Oscuro”, dopo aver perso diverse situazioni all’inizio a causa di un contatto con Pierre Gasly, ha iniziato la sua salita che, suo malgrado, si è confusa alle spalle di Mick Schumacher. Il pilota del gruppo Brackley ha inseguito la sua avversaria per molti giri, eppure la Haas generalmente la trovava davanti, dopo ogni tentativo di assalto. Dopo due o tre gruppi radiofonici in cui il sette volte detentore del titolo si è lamentato di un paio di “incrociati” di troppo di Mick, si è fatto vivo l’ultimo attacco, sfruttando il DRS quando il tedesco non avrebbe mai più potuto utilizzare quello del suo vicino. Box Kevin Magnussen. Alla fine Lewis Hamilton ha avuto la meglio su di lui finendo il sorpasso nel segmento tra la curva 3 e la curva 4 ed ha espulso dalle posizioni il tedesco. Comunque sia, come il suo capogruppo Guenther Steiner lo farà senza dubbio stasera, domani vorrà effettivamente iniziare dal 10° posto della rete e vorrà davvero cercare ancora una volta i 10 principali, proprio come avvenne a Silverstone. Per il secondo noi osservatori ci aggrappiamo alle sensazioni che ci ha regalato, con una protezione esigente contro un pilota di titoli conquistato con un numero simile a quello del suo famoso papà. Indiscutibilmente non un risultato irrilevante per Mick.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.