Epatite acuta: la discussione sul trapianto di bambini è aperta – Perché un’operazione del genere non viene eseguita in Grecia

L’epatite acuta che si verifica in diversi paesi del mondo è fonte di preoccupazione perché non esiste ancora una diagnosi della causa e del trattamento. Nella discussione che si è aperta, il POEDIN è intervenuto, sottolineando l’incapacità della Grecia di eseguire trapianti di fegato nei bambini, spiegando come fossero stati gestiti finora casi critici.

“Sulla questione principale dei trapianti di fegato nei bambini, va notato che non sono stati eseguiti negli ospedali greci”, afferma Michalis Giannakos, osservando che “negli anni precedenti sono stati eseguiti diversi trapianti di fegato nei bambini presso l’ospedale generale Hippocrates di Salonicco, ma oggi non c’è nessuna procedura. .

Mancanza di donatori

Afferma che il trapianto di fegato del bambino è stato effettuato a Ippocrate di Salonicco”fino al 2006 circa da donatori di cadaveri e donatori non viventi“, ha spiegato che” si sono fermati principalmente per mancanza di donatori. “Dopo il 2006, ogni bambino che aveva bisogno di un trapianto di fegato è stato mandato in Italia”.

Il POEDIN informa inoltre che “la necessità di trapianto di fegato nei bambini nel nostro Paese è attualmente coperta dall’accordo intergovernativo EOM con le rispettive organizzazioni italiane e viene effettuato presso l’ospedale pediatrico universitario di cura terziaria “Bambino Ges” di Roma e attualmente all’estero. » .

“Peccato”, disse il sig. Giannakos, ha osservato che “questo deve cambiare”, pur raccomandando “grande attenzione alle misure di protezione dell’infanzia”.

Majorkinis: Stimiamo il 5%-10% di casi gravi in ​​Grecia

Parlando al notiziario MEGA, Gikas Majorkinis, assistente professore di epidemiologia, ieri ha affermato che il fatto preoccupante era che alcuni bambini avevano bisogno di trapianti.

“Questa operazione non può essere eseguita in Grecia”, ha sottolineato.

L’onorevole Majorkinis ha affermato che nel nostro paese sono previsti casi di epatite acuta dell’ordine del 5% – 10%. Ha detto nello specifico:

“Stimiamo che l’incidenza nel nostro paese sia di circa il 5%-10% di incidenti gravi”.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.