È pazzo e vede traditori ovunque: ha il morbo di Parkinson e la demenza

Aumentano gli scenari e le informazioni sullo stato di salute del presidente russo Vladimir Putin.

Vladimir Putin, che è sulla scena mondiale dopo la sua decisione di invadere l’Ucraina, si dice che stia affrontando problemi di salute.

Secondo un ex agente del KGB con cui ha parlato Sole Il presidente russo molto probabilmente soffriva di Parkinson e demenza, nelle fasi iniziali, mentre lo paragonava anche a Joseph Stalin per la sua ossessione e inclinazione alla follia.

Infatti, secondo l’ex agente, è molto probabile che le persone vicine a Vladimir Putin non vengano informate delle sue condizioni di salute.

Ex agente Lo ha detto Boris Karpitskov Sole com’è pazzo e ossessionato dalle “idee paranoiche” e da come “veda tutti, compresi quelli dei servizi di sicurezza russi e persino la sua cerchia ristretta, come traditori”.

Ha anche sottolineato che “Putin non vuole parlare ai suoi colleghi di problemi di salute per mantenere l’immagine di un uomo forte”.

In effetti, come ha sottolineato il suo ex agente KGB Il comportamento inspiegabile del presidente russo potrebbe essere causato nel morbo di Parkinson e nel cancro.

“Non sono un medico, ma ci sono serie preoccupazioni che Putin soffra di molti disturbi fisici, probabilmente a causa di infortuni sportivi della sua giovinezza”, ha detto Sole.
“Era così sospettoso e ossessivo che ora può essere paragonato al tiranno Stalin”, ha detto Karpitskov. Questo perché i due avevano iniziato a indagare sul medico dopo le voci sulla loro salute.

LEGGI ANCHE

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.