È il sito culturale più visitato d’Italia

La Galleria degli Uffizi di Firenze è diventata per la prima volta il centro culturale d’Italia con il maggior numero di visitatori dopo anni di innovazione sotto la guida del regista tedesco Aike Schmidt che si sono trasformati anche nell’arte contemporanea.

Questa istituzione culturale nota per i suoi capolavori del Rinascimento supera il Colosseo a Roma, le rovine di Pompei, i Musei Vaticani e altri siti famosi in termini di numero di visitatori. In particolare, l’anno scorso ha attirato 1,7 milioni di visitatori, secondo Il Giornale dell’Arte. Il Colosseo è arrivato secondo con circa 90.000 visitatori in meno.

Sotto Smith, la Galleria degli Uffizi ha cambiato il modo di vendere e programmare i biglietti, aggiungendo opere più moderne alla sua collezione, rendendo omaggio a famose autrici, organizzando una mostra di opere dalla sua collezione permanente al Museo Regionale della Toscana e aumentando la sua presenza su social media, secondo la pubblicazione ha precedentemente aperto una sezione su Chiusa dal suo vasto complesso edilizio e affronta le questioni sociali contemporanee.

“Ci stiamo riprendendo. Fa ben sperare per il futuro”, ha affermato Smith, uno storico dell’arte che ha assunto la carica di direttore nel 2015.

La Galleria degli Uffizi fu fondata nel XVI secolo e originariamente ospitava la collezione della Casa della Medicina.

Le sue sale ospitano capolavori di eminenti artisti rinascimentali Michelangelo, Leonardo da Vinci, Caravaggio e Raffaello.

Fonte: -ΜΠΕ

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.