Con una crescita del PIL dello 0,6% nel quarto trimestre, leggermente al di sopra …

L’economia italiana è cresciuta dello 0,6% nel quarto trimestre dello scorso anno rispetto al trimestre precedente, grazie alla costante domanda interna, i dati preliminari hanno mostrato lunedì, in una crescita leggermente più forte del previsto.

Su base annua, il PIL del quarto trimestre nella terza economia dell’eurozona è cresciuto del 6,4%, secondo l’ufficio nazionale di statistica Istat, secondo Reuters.

In un sondaggio Reuters, 10 analisti si aspettavano un aumento trimestrale dello 0,5% e un aumento annuale del 6,2%.

Il tasso di crescita trimestrale dello 0,6% ha subito un forte rallentamento rispetto alla crescita del 2,6% nel terzo trimestre, a causa delle crescenti difficoltà interne e internazionali.

La crescita trimestrale del terzo trimestre non è stata rivista, mentre l’Istat ha leggermente aumentato la sua crescita annuale al 4% dal precedente 3,9%.

Complessivamente nel 2021, il PIL è cresciuto del 6,5% secondo i dati preliminari, ha affermato l’Istat, registrando una parziale ripresa dopo essere diminuito dell’8,9% record nel 2020, poiché l’economia è stata colpita da blocchi nel tentativo di alleviare la pandemia di coronavirus.

Guardando al futuro, il governo prevede una ripresa del PIL del 4,7% quest’anno.

Tuttavia, le prospettive potrebbero essere influenzate dalla recente “recrudescenza” di casi di coronavirus e decessi, nonché dal forte aumento dei prezzi dell’energia che ha colpito sia le imprese che le famiglie.

La fiducia di imprese e consumatori è crollata a gennaio e la Banca d’Italia ha avvertito questo mese che i rischi per l’economia sono in aumento poiché prevede una crescita del PIL del 3,8%.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.