Catherine Spaak: è morta “L’eterna giovinezza del cinema italiano”.

Catherine Spaak ha avuto un ictus nel 2020 e da allora è stata ricoverata in ospedale a Roma.

Figlia dello sceneggiatore Charles Spaak, nipote del primo ministro belga Paul-Henri Spaac, uno dei padri dell’Europa, Catherine Spaak è nata il 3 aprile 1945 in Francia.

Doctor for All: cosa cambia con il disegno di legge del Ministero della Salute in 15 domande e risposte

Ha collaborato con Jean Becker (“Le trou”) prima di partire per l’Italia dove sarebbe diventato una star del cinema e della televisione.

È apparsa in “The Fanfaron” di Dino Rizzi, “The Cat with the Nine Tails” di Dario Argento, “Weekend at Dunkirk – 2 June” di Henri Verneig, “Scandalo Secreto” di Monica Viti.

Artista colto e raffinato

Cantante, è diventato famoso nel 1963 con “Quelli della mia età”, adattamento di “Tous les garçons et les filles” di Françoise Ardi.

Su Twitter Pierre Lescure, personaggio televisivo francese, ha elogiato la sua “bellezza adolescenziale e libera”, mentre lo scrittore Henri-Jean Serva è stata “l’eterna giovinezza del cinema italiano”.

In Italia il ministro della Cultura Dario Francescini ha detto addio a “artisti eclettici, colti e raffinati che hanno trovato nel nostro Paese una casa che lo accoglie e lo ama”.

Fonte: –

Mascherine: quali tipologie preferire e quali evitare

Seguire in Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.