Blocco dei non vaccinati in Italia con “super green pass”

Riccardo Antimiani / Foto Piscina via AP

“Non c’è alternativa”, dice il presidente del Consiglio italiano Mario Draghidopo una riunione del Consiglio dei ministri, che ha adottato un atto concernente “ripiegare il vaccino super verde»E ha dato il via libera a estensione vaccinale obbligatoria per la nuova categoria di cittadini.

Quindi, dal 6 dicembre al 15 gennaio, è possibile utilizzare il super pass solo vaccinandosi cittadini e coloro che sono stati infettati dal virus e si è ripreso, con libero accesso a tutti gli spazi chiusi. I cittadini vaccinati potranno entrare nei loro luoghi di lavoro con test negativomentre saranno esclusi dalle altre attività sociali.

Per entrare sarà richiesto anche il “pass vaccinato”. mezzi di trasporto e Hotelanche dai turisti, con Roma che di fatto adotta “modello tedesco».

Tali restrizioni si applicheranno anche alle cosiddette “zone bianche”, ovvero in aree con un numero relativamente basso di casi. In caso di aumento dei casi, nessun nuovo divieto è allo studio per i cittadini vaccinati, con esperti che rivalutano la situazione a metà dicembre.

Anche durata della piegainoltre, ridurre da dodici a nove mesi.

Quanto all’espansione vaccinazione obbligatoria, ciò riguarda i settori dell’istruzione, della difesa e della sicurezza. Quindi, per la salute verrà ora aggiunto poliziotti, carabinieri, militari, insegnanticosì come tutto il personale che lavora presso scuola.

Saranno inoltre effettuati più intensi controlli alle frontiere con altri paesi per ridurre al minimo la possibilità che il virus si diffonda dai visitatori in Italia.

Draghi: Per mettere al sicuro ciò che abbiamo conquistato

“Vogliamo prevenire e proteggere le persone, per mantenere tutte le cose positive che abbiamo raggiunto”, ha detto Draghi dopo l’annuncio delle nuove misure. Ha aggiunto: “Vogliamo mantenere la nostra routine quotidiana familiare, la capacità di uscire, di poter combattere la povertà e in modo che i nostri figli possano andare a scuola normalmente”.

Allo stesso tempo, il Presidente del Consiglio italiano spera quest’anno Natale per essere migliore dell’anno scorso e grazie a queste nuove misure per poter sostenere il settore turistico. Ha sottolineato di aver preso una dose di richiamo del vaccino contro il coronavirus.

In merito alla dose di avvertimento del vaccino contro il coronavirus, il governo di Roma ha deciso che dal 1° dicembre la relativa piattaforma sarà aperta a tutti i cittadini di età superiore ai 18 anni.

Va inoltre notato che la decisione del Consiglio dei Ministri è stata concordatoperché coloro che – prima dell’incontro – avevano opinioni contrarie, alla fine hanno cambiato idea e hanno votato a favore della decisione.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.