Avvertimento all’Occidente: Putin minaccia di fermare le consegne e contrattaccare

Avvertimento per l’Occidente
Putin minaccia di interrompere le consegne e vendicarsi

Polonia e Bulgaria dovranno fare a meno del gas russo in futuro. Non ha nulla a che fare con il ricatto, ha detto il portavoce del Cremlino Peskov. Tuttavia, lui e il presidente Putin hanno avvertito che la Russia ha insistito sui pagamenti in rubli e non avrebbe esitato se l’Occidente fosse intervenuto militarmente in Ucraina.

Dopo l’interruzione delle forniture di gas per Polonia e Bulgaria, la Russia ha minacciato altri paesi con una mossa simile se i pagamenti alla società statale Gazprom non fossero stati effettuati in rubli. Una decisione correlata del presidente Vladimir Putin sarà attuata, ha detto il suo portavoce Dmitry Peskov, secondo l’agenzia di stampa Interfax. A marzo, Putin ha ordinato che i “paesi ostili”, compresi tutti i membri dell’UE, paghino solo per il gas russo in rubli.

Allo stesso tempo, Peskow ha respinto le accuse della presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen secondo cui si trattava di uno “strumento di estorsione”. “Questo non è un ricatto”, ha detto Peskov. La Russia richiede solo ai clienti di aprire un conto con Gazprombank per elaborare i pagamenti. Pertanto, il cliente può continuare a pagare in euro o dollari come prima, la banca converte l’importo e trasferisce i rubli a Gazprom. Non vi è alcun onere aggiuntivo, ha affermato Peskow, anche attraverso il tasso di cambio.

Allo stesso tempo, i confidenti di Putin hanno chiarito che la Russia ha insistito sul sistema e avrebbe invece interrotto le consegne. Il bilancio statale è preparato per ogni fallimento. “Naturalmente, tutto è incluso, tutti i rischi sono stimati, vengono prese le misure appropriate”. I rispettivi deputati e senatori in Russia hanno chiesto la completa cessazione delle forniture di energia all’Occidente per fermare il “riscaldamento” dei “paesi ostili”.

Putin: avere “tutti gli strumenti”

Nel frattempo, lo stesso Putin ha minacciato altri Paesi di “reazioni rapide” se fossero intervenuti militarmente in Ucraina. L’esercito russo non esiterà a usare le armi più moderne, ha detto il presidente russo ai legislatori. La Russia ha “tutti gli strumenti” per un rapido contrattacco: “Non ce ne vantiamo a lungo: lo useremo se necessario. E voglio che lo sappiano tutti”, ha detto Putin.

Peskov ha affermato che la Russia preferirebbe ascoltare proposte costruttive dall’UE su come potrebbero essere formate relazioni future utilizzando metodi diplomatico-politici. La Russia ha più volte criticato il fatto che l’Occidente – in particolare l’Unione Europea e gli Stati Uniti – voglia risolvere il conflitto in Ucraina con consegne di armi e non negoziazioni.

La Polonia sta valutando una sanzione contrattuale

La Polonia, nel frattempo, ha confermato che nel paese affluisce una quantità significativamente inferiore di gas dopo che Gazprom ha interrotto le consegne di gas mercoledì. I governi di Varsavia e di Sofia, in Bulgaria, sono fiduciosi di poter far fronte all’interruzione delle spedizioni. I contratti dei due Paesi con Gazprom scadranno a fine anno. La Polonia si è anche resa ampiamente indipendente dal gas russo negli ultimi anni. Il primo ministro Mateusz Morawiecki ha persino minacciato sanzioni contrattuali contro la Russia.

In Bulgaria, l’importo in questione è relativamente basso, utilizzato principalmente per il riscaldamento in inverno. I paesi vicini come la Grecia si sono offerti di aiutare. “Non soccomberemo a un simile ricatto”, ha affermato il primo ministro bulgaro Kiril Petkov. Altri paesi come Austria, Ungheria, Italia o Repubblica Ceca non hanno segnalato alcuna interruzione delle consegne.

Secondo il ministro federale dell’Economia Robert Habeck, il gas russo fluirà come al solito in Germania. Il governo federale ha anche rifiutato i pagamenti in rubli e ha fatto riferimento ai contratti esistenti. Tuttavia, non ha escluso la possibilità che anche la Germania sarebbe stata colpita, ha detto Habeck.

Poldi Mazzi

"Appassionato di televisione. Evangelista di alcol per tutta la vita. Esperto di musica certificato. Scrittore impenitente. Specialista di Internet orgoglioso. Fan estremo di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.