A un anno dal ritiro della Nato: la Germania garantisce l’ingresso di 23.614 lavoratori locali dall’Afghanistan – Politica

Un anno dopo il ritiro della NATO dall’Afghanistan, la Germania si è impegnata ad accogliere 23.614 ex membri del personale e familiari afghani locali. Lo riporta “Welt am Sonntag”, citando le informazioni dell’Ufficio federale responsabile della migrazione e dei rifugiati (BAMF).

Dopo di che, 17.556 di loro sono entrati nel Paese. Il numero totale comprende il personale locale, come i funzionari della Bundeswehr o gli interpreti: finora sono stati assunti 5.141 dipendenti locali, di cui 3.756 sono entrati nel Paese.

[Wenn Sie aktuelle Nachrichten aus Berlin, Deutschland und der Welt live auf Ihr Handy haben wollen, empfehlen wir Ihnen unsere App, die Sie hier für Apple- und Android-Geräte herunterladen können.]

Nei confronti internazionali, la Germania è in una posizione migliore rispetto ad altri paesi europei. Perché i paesi coinvolti anche nella missione NATO hanno offerto meno nuove case agli afgani. Questo include Gran Bretagna e Italia. “Ad oggi, 10.100 persone sono state trasferite nel Regno Unito”, ha detto al quotidiano l’ambasciata britannica. I candidati, che lavorano per le forze armate, sono accettati insieme ai familiari.

La Farnesina ha finora approvato “1.218 visti con validità territoriale limitata per cittadini afgani”. Altri 278 sono entrati nel Paese nell’ambito del corridoio umanitario.

Il portavoce della politica estera della fazione dell’Unione, Jürgen Hardt (CDU), ha dichiarato al quotidiano: “Finora la Germania ha accolto più afgani di qualsiasi altro paese della NATO”. Ma questo non è abbastanza per i politici verdi. Incoraggiano un’assistenza più generosa e più rapida.

Ad esempio, il ministro dell’aviazione e dell’integrazione della Renania settentrionale-Vestfalia, Josefine Paul, ha sottolineato: “Voglio che il governo federale implementi immediatamente un programma di ammissione”. Per motivi umanitari, la segretaria di Stato Annalena Baerbock (Verdi) è necessaria e giusta. discutere brevemente argomenti che sono stati posti in cima all’agenda politica dopo il suo insediamento. (NAC)

Basilio Montalto

"Appassionato di cibo. Appassionato di birra. Ninja di Internet. Praticante di musica. Appassionato guru di Twitter. Scrittore per tutta la vita. Baconaholic."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.