Share Button

Dei 25.000 morti per le stragi nazifasciste, in Italia, solamente un centinaio ha avuto giustizia. Dopo 70 anni ancora non si sono visti né processi né condanne per la maggioranza dei crimini di guerra avvenuti tra il 1943 e 1945.

Anche per questa ragione è un dovere morale appurare giudiziariamente chi si è macchiato di crimini di guerra nei confronti di coloro che hanno resistito, combattuto e perso la propria vita in quel periodo della nostra storia così dolorosamente drammatico. A Montecitorio, con l’A.N.P.I. Associazione Nazionale Partigiani d’Italia in prima fila, sono intervenuta in dichiarazione di voto per il Movimento cinque stelle su una mozione votata da gran parte del parlamento.

Questa la mia intervista su Patria Indipendente

http://www.patriaindipendente.it/persone-e-luoghi/interviste/perche-si-alla-mozione-sulle-stragi/