Share Button

Dopo l’operazione #m5soccorso dello scorso 17 gennaio, il M5S è passato subito ai fatti ed ha presentato in Regione una mozione sulla grave situazione dei pronto soccorso del Lazio.
Di seguito riportiamo il relativo comunicato stampa.

“Davide Barillari e Devid Porrello, consiglieri del M5S Lazio e membri della commissione salute, hanno depositato un’articolata mozione sull’emergenza dei Pronto Soccorso laziali.

L’atto nasce dall’analisi dei report compilati durante l’operazione #m5soccorso che il 17 gennaio ha coinvolto consiglieri regionali, comunali, parlamentari e senatori del M5S che hanno realizzato visite ispettive a sorpresa in alcune strutture laziali.

Porrello ha così illustrato la mozione: “I Pronto Soccorso sono lo specchio dello stato della sanità pubblica laziale, rappresentano un’emergenza che va superata per tutelare il diritto alla salute di tutti i cittadini. Le visite del 17 gennaio sono state molto utili per avere un quadro dettagliato delle criticità e per discutere con gli operatori delle possibile soluzioni. Nella nostra mozione elenchiamo molti punti su cui bisogna agire in fretta, sono proposte di buon senso, per questo credo che la maggioranza le rifiuterà salvo riformularle e cercare di farle passare per proprie un paio di settimane dopo aver bocciato in aula questa mozione.”

Barillari ha invece ricordato che “il nostro obiettivo non è intervenire sul singolo pronto soccorso ma evidenziare le carenze organizzative strutturali generali e la mancanza di una pianificazione strategica, promessa da Zingaretti ma rimasta inattuata in questi 10 mesi di governo regionale PD. La mozione non fa solo una denuncia puntuale di tutto quello che abbiamo trovato nelle nostre visite ispettive, ma propone diverse soluzioni attuabili anche a costo zero per superare la costante emergenza che i cittadini vivono ogni giorno nei Pronto Soccorso.” “