Share Button

In attesa di capire la linea del Ministero della Difesa abbiamo avuto almeno la conferma che i monoliti verranno smaltiti. Già questo è un primo passo importante di cui, però, la nostra comunità non può e non deve accontentarsi anche perché il suddetto smaltimento non implica la bonifica dell’area.

Soprattutto, poi, siamo in attesa che ci venga consegnata una relazione comprensiva dei dati di rilevamento ambientali concernenti lo stato di salute dell’aria, dell’acqua e del terreno della zona perché solamente questi documenti (e la volontà reale del governo circa il progetto del termo ossidatore e quanto ampio sia il margine di trattativa, sempre che esista, per impedirne l’effettiva realizzazione) potranno almeno farci affermare che in questo paese, ancora, esiste il rispetto del principio di trasparenza.